Home Costa dei Trabocchi Ortona, 3 baie da sogno

Ortona, 3 baie da sogno

da Sonia Reginelli

Le cale incontaminate di Ortona

In posizione strategica lungo la Costa dei Trabocchi si trova Ortona, cittadina con la parte più antica del borgo a picco sul mare, ricca di storia e cultura: dal castello-fortezza spagnola al Palazzo Farnese, offre una varietà di spiagge uniche, come i Ripari di Giobbe e Punta dell’Acquabella.

Preparatevi a nuotare in acque così limpide da sentirvi alle Maldive!

Ripari di Giobbe. Per raggiungere questa cala incontaminata, vi basterà parcheggiare nell’area posteggi da poco istituita e accedere al sentiero ben indicato: qui farete centinaia di scalini in legno, lasciandovi un incantevole uliveto sulla sinistra con vista panoramica sul mare e il campeggio privato sulla destra, meta prediletta di molti turisti abitudinari, che una volta scoperta la zona dei Ripari non riescono più a lasciarla. Troverete il tipico ecosistema della macchia mediterranea, e dato che siete lontani dalle strade e dal centro abitato, vi sembrerà di essere come superstiti su un’isola sconosciuta, ma attrezzato con bar e ristorante.

Altrettanto incontaminata e affascinante è Punta dell’Acquabella, dove il blu del mare si fonde all’azzurro del cielo. Dalla cima della scogliera si raggiungono facilmente la Riserva Naturale e la spiaggia di sassi, dove il mare mette in mostra lo straordinario fondo di sabbia e ciottoli. Mentre procedete lungo la strada che vi porta alla spiaggia, ad un certo punto noterete uno svincolo: una stradina che si immerge nella pineta. Prendendo questo sentiero si raggiunge un nascosto porticciolo, chiamato proprio così dai locali…

Non perdetevi inoltre la brezza marina che si respira nella pineta della riserva naturale dell’Acquabella. Risalendo il promontorio e raggiungendo il Cimitero Canadese, si accede ad un’area pic-nic: un luogo fresco d’estate dove mangiare e rilassarsi nelle ore più calde.

Suggestivo anche il promontorio di Punta Ferruccio, qui la spiaggia di ciottoli si estende tra due picchi rocciosi bagnati da acque verde smeraldo.
Da un po’ di anni inoltre, una piccola zona appartata della spiaggia di Punta Ferruccio è presidio naturista.

Per fare qualcosa di ancora più unico, valutate l’idea di noleggiare una barca dal porto di Ortona, che vi guiderà in un panorama mozzafiato sulla splendida Costa dei Trabocchi e da dove è anche possibile fare un aperitivo o gustare un pranzo o una cena.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento